Author

Vincenzo Raspavolo

Browsing

Nell’estate del 2015 nessuna ha fatto parlare meglio di sè come la piccola Kaia Gerber,
il perchè è presto detto: a soli 14 anni la figlia della famosissima modella appartenente alla
generazione anni 80/90 Cindy Crawford, firma un contratto con la prestigiosa agenzia di moda IMG models.
La somiglianza impressionante con la madre, un volto fresco e giovane seppur mancante del neo che ha reso celebre in tutto il mondo la Crawford e misure da fare invidia ad ogni aspirante modella, catapultano
all’istante Kaia nel patinato mondo della moda. All’inizio piovono critiche su critiche, perchè la Gerber è l’ennesima figlia famosa che non ha certo bisogno di fare gavetta e sacrifici come tante altre giovani modelle ed ha dalla sua parte un genitore famoso che gestisce la sua carriera.


Ma ben presto le capacità di Kaia non tardano a rivelarsi e la sua naturalezza davanti all’obiettivo mette a tacere tutte le malelingue, le quali la credono priva di talento, viziata e incompetente, un pò come è successo alle insta-models Kendall Jenner e le sorelle Hadid, modelle più che per capacità, famose per i loro genitori e i milioni di followers su Instagram.
Kaia colleziona editoriali in riviste di tutto rispetto quali LOVE MAGAZINE, Teen Vogue,CR fashion Book, Vogue Italia e la copertina dell’edizione francese di Vogue insieme a mamma Cindy, anche gli stilisti iniziano a notarla per quel fattore X che la contraddistingue, per la sua professionalità e per una certa sensazione di nostalgia verso l’era d’oro delle supermodelle.

Marc Jacobs la fa protagonista della sua campagna beauty e del profumo Daisy Fragrance, Alexander Wang vuole Kaia per la sua campagna pubblicitaria così come Prada per la collezione Scenique Eywear, tutto questo accade nel 2016. Oggi a 16 anni appena compiuti, il nome di Kaia Gerber è su tutte le riviste di moda e impazza su internet, non a caso dopo 2 anni di duro lavoro, quest’ultima ha avuto l’opportunità di fare il suo debutto in passerella con i grandi della moda alla New York Fashion Week, la sua falcata ricorda tanto quella della madre ma ha un tocco in più che la rende moderna, la capacità di attirare a sè tutti gli sguardi e la sua sicurezza pur essendo così giovane ha fatto impazziare tutti e si parla già della “nascita” di una nuova supermodella.

A soli pochi giorni dall’inizio della settimana della moda, ha sfilato per Calvin Klein, ha aperto la sfilata di Alexander Wang, ed è stata assoldata da Rihanna per la sfilata Fenty per Puma di quest’anno lavorando al fianco di supermodelle navigate del calibro di Adriana Lima.
Non c’è che dire un inizio di tutto rispetto per la giovane Gerber che sta sfruttando al massimo le sue potenzialità, dimostrando a tutti di sapere il fatto suomquando si tratta di passerella, chissà cosa le riserveranno le altri capitali della moda quali: Parigi, Londra e Milano, chissà quali stilisti la sceglieranno per interpretare le loro collezioni.
E’proprio il caso di dire che con Kaia Gerber, le supermodelle son tornate!

Oggi come oggi riuscire ad avere successo tramite i social è estremamente importante e può essere anche remunerativo se ci si impegna nella direzione giusta. Modelle, attori, attrici, cantanti e chi più ne ha più ne metta sono perfettamente coscienti di dover aggiornare la propria pagina Instagram, non solo per coinvolgere i loro fan nella vita privata, ma per restare sulla cresta dell’onda, far parlare di sé e ottenere nuovi ingaggi.

Chi invece di tutto questo non ne vuole proprio sentir parlare ed utilizza Instagram per scherzo, per prendere in giro il mondo delle bellezze da copertina e da capogiro è una comica australiana: Celeste Barber.

L’avventura di Celeste nel mondo photoshoppato e filtrato di Instagram, tale da rendere una tua foto irriconoscibile anche agli occhi di tua madre, inizia un po’ per gioco insieme alla sorella appena un anno fa.

La Barber infatti decide di imitare le foto di attrici, modelle e starlette dei reality show in maniera esilarante e provocante e con un forte senso di autoironia e tanto coraggio.

Coraggio perché a differenze delle bellone alle quali fa il verso, Celeste si mostra struccata e sfatta, le foto non hanno niente a che vedere con il glamour delle riviste di moda alle quali siamo abituati, ma la ritraggono in pose provocanti e poco vestita nella cucina di casa o al parco o in luoghi comuni.

Ecco Celeste che riprende il celebre servizio fotografico di Beyonce che annuncia al mondo la sua gravidanza, oppure sbeffeggia il clan Kardashian a colpi di selfie da morir dal ridere ed ancora riprende importanti campagne pubblicitarie come quella di Saint Laurent con la supermodella polacca Anja Rubik, dove ai vestiti fa spazio ad un piatto di spaghetti.

La lista di celebrities impersonate da Celeste è bella lunga e il suo profilo Instagram ha raggiungo nel giro di un anno 1, 6 millioni di followers, da Mariah Carey a Lea Michele passando per Gisele e le supermodelle di Victoria’s secrets fino a Justin Bieber, Ciara e molti altri, nessuno sfugge alla pungente ironia della simpatica Celeste Barber.

Con il suo modo di prendere in giro i vip che spesso si prendono fin troppo sul serio e della loro immagine e apparenza ne fanno una questione di vita o di morte, i selfie comici di Celeste ci riportano un po’ alla realtà, dove nulla è perfetto, dove non è possibile essere sempre truccati, impomatati e profumati e dove le donne hanno la cellulite e gli uomini la panza.

Il messaggio che traspare dalle foto della comica è forte e chiaro: è inutile rincorrere in maniera ossessiva un’ideale di bellezza, a volte tutto ciò che serve è essere in grado di sapersi accettare e di fare dei propri difetti un punto di forza e affrontare la vita come lei sempre con un sorriso.

Con la speranza che la comica australiana continui a deliziarci con i suoi scatti ed accetti le sfide grazie all’apposito hashtag #celestechalengeaccepted, questa volta è proprio il caso di scrivere…. sei grande Celeste!

 

Celeste-barber (1)

2FD05F9A00000578-3385232-image-m-20_1451999180281

celebrity-instagram-parody-celeste-barber-24-571890c339fac__605

0045908f0f2ca8525b3dd4dcfeb65ab3

 

 

La bellezza è un concetto altamente soggettivo anzi è un’idea e l’età non è altro che un numero, affermazioni come queste farebbero girare la testa ai designer e ai casting director, ma se il tuo nome è Christie Brinkley e tra gli anni 80 e 90 sei stata una delle modelle più sexy e famose del globo, tutto ti è concesso.

A 63 anni la Brinkley con il suo corpo mozzafiato, capace di competere con le modelle ventenni più allenate del mondo della moda, ha dimostrato che l’età è veramente un numero, infatti la bellezza americana conosciuta per le innumerevoli copertine di Vogue, People Magazine e per gli editoriali su Harpeer’s Bazaar, Vanity Fair, V Magazine e un contratto ventennale con l’azienda di make up Covergirl, non smette mai di stupire.

Si perché, anche questa volta la rivista dedicata alle modelle più belle del mondo ha scelto di celebrare la meravigliosa Brinkley, ma questa volta a posare in spiaggia tra le onde in una location mozzafiato ed in costume, la supermodella non è sola ma è accompagnata dalle figlie: Alexa Ray Joel e Sailor Brinkley.

Questa esperienza a detta della Brinkley è stata meravigliosa, ancora una volta la famiglia di Sports Illustrated l’ha accolta come se fosse una di casa, la modella infatti è apparsa per ben tre volte consecutive nel corso della sua carriera sulla rivista, nel 1979, 1980 e 1981 ed in occasione del 40esimo anniversario della rivista nel 2005.

La Brinkley nell’intervista ha dichiarato di essere molto emozionata di aver posato con le sue figlie e di aver capito che anche queste ultime, hanno avuto gli stessi problemi di immagine, che la modella ha sopportato nel corso della sua carriera.

Per Christie vedere le figlie insicure e non a proprio agio con il loro corpo, le ha riportato alla mente vecchi ricordi, quando modella ancora in erba notava allo specchio ogni singolo difetto e ne faceva un dramma.

A 63 anni portati splendidamente l’americana è il ritratto della salute, nel suo libro Timeless Beauty ha raccontato, quali sono i suoi trucchi per restare sempre al top, una buona dieta ed esercizio fisico e tutto ciò che fa bene al viso in fatto di creme possono certamente aiutare, ma la Brinkley ne sa una più di ogni modella.

Non ha mai nascosto di aver fatto ricorso al botox, pentendosene, oggi lo utilizza solo nell’area del collo e per mantenere il suo aspetto giovanile utilizza con cautela i filler per riempire appena il viso e dare tonicità alla pelle.

Ha sperimentato su consiglio del suo dottore trattamenti laser ed anche poco ortodossi come gli ormoni della crescita generati dal proprio sangue ed applicati sul viso per ottenere un aspetto rilassato e fresco.

Con le foto appena pubblicate da Sports Illustrated non c’è che dire, Christie Brinkley si riconferma una delle supermodelle pù sexy al mondo come anticipato nel 1998 da Playboy, ma il rapporto con la bellezza ed il tempo che passa non le fa paura, la supermodella è la prova lampante del poco ma buono.

Un utilizzo accurato di chirurgia, trattamenti vari e uno stile di vita salutare porta ad ottimi risultati e si vede!

Speriamo di rivedere la bella supermodella sempre sorridente in copertina, perché non c’è niente di più bello al mondo che essere onesti con sé stessi ed accettare serenamente il tempo che scorre, qualche ruga e la bellezza che si evolve.

 

gallery-1486474892-si

brinkleys-si-swimsuit-2017---emmanuelle-hauguel--d35eb0d2-2625-4905-a4c0-b9911f2ac984

christie-brinkley-391167