Nell’estate del 2015 nessuna ha fatto parlare meglio di sè come la piccola Kaia Gerber,
il perchè è presto detto: a soli 14 anni la figlia della famosissima modella appartenente alla
generazione anni 80/90 Cindy Crawford, firma un contratto con la prestigiosa agenzia di moda IMG models.
La somiglianza impressionante con la madre, un volto fresco e giovane seppur mancante del neo che ha reso celebre in tutto il mondo la Crawford e misure da fare invidia ad ogni aspirante modella, catapultano
all’istante Kaia nel patinato mondo della moda. All’inizio piovono critiche su critiche, perchè la Gerber è l’ennesima figlia famosa che non ha certo bisogno di fare gavetta e sacrifici come tante altre giovani modelle ed ha dalla sua parte un genitore famoso che gestisce la sua carriera.


Ma ben presto le capacità di Kaia non tardano a rivelarsi e la sua naturalezza davanti all’obiettivo mette a tacere tutte le malelingue, le quali la credono priva di talento, viziata e incompetente, un pò come è successo alle insta-models Kendall Jenner e le sorelle Hadid, modelle più che per capacità, famose per i loro genitori e i milioni di followers su Instagram.
Kaia colleziona editoriali in riviste di tutto rispetto quali LOVE MAGAZINE, Teen Vogue,CR fashion Book, Vogue Italia e la copertina dell’edizione francese di Vogue insieme a mamma Cindy, anche gli stilisti iniziano a notarla per quel fattore X che la contraddistingue, per la sua professionalità e per una certa sensazione di nostalgia verso l’era d’oro delle supermodelle.

Marc Jacobs la fa protagonista della sua campagna beauty e del profumo Daisy Fragrance, Alexander Wang vuole Kaia per la sua campagna pubblicitaria così come Prada per la collezione Scenique Eywear, tutto questo accade nel 2016. Oggi a 16 anni appena compiuti, il nome di Kaia Gerber è su tutte le riviste di moda e impazza su internet, non a caso dopo 2 anni di duro lavoro, quest’ultima ha avuto l’opportunità di fare il suo debutto in passerella con i grandi della moda alla New York Fashion Week, la sua falcata ricorda tanto quella della madre ma ha un tocco in più che la rende moderna, la capacità di attirare a sè tutti gli sguardi e la sua sicurezza pur essendo così giovane ha fatto impazziare tutti e si parla già della “nascita” di una nuova supermodella.

A soli pochi giorni dall’inizio della settimana della moda, ha sfilato per Calvin Klein, ha aperto la sfilata di Alexander Wang, ed è stata assoldata da Rihanna per la sfilata Fenty per Puma di quest’anno lavorando al fianco di supermodelle navigate del calibro di Adriana Lima.
Non c’è che dire un inizio di tutto rispetto per la giovane Gerber che sta sfruttando al massimo le sue potenzialità, dimostrando a tutti di sapere il fatto suomquando si tratta di passerella, chissà cosa le riserveranno le altri capitali della moda quali: Parigi, Londra e Milano, chissà quali stilisti la sceglieranno per interpretare le loro collezioni.
E’proprio il caso di dire che con Kaia Gerber, le supermodelle son tornate!

Share