Milano, una città che negli ultimi dieci anni è diventata sempre più internazionale, specialmente nel modo di vivere la metropoli. E questo soprattutto grazie alla passione e alle idee dei giovani, che si fanno promotori di iniziative dal sapore d’Europa. Tra questi Samantha e Alessandro, genitori del PopCorn market, un progetto nato due anni fa che ha già raggiunto grandi risultati grazie all’autenticità della idea e alla passione dei suoi fondatori.

In questa intervista ci raccontano che cos’è il PopCorn e come stanno riuscendo a trasformare il loro sogno in realtà.

 

Se doveste descrivere il PopCorn in poche parole? Un progetto di riqualificazione di quartieri popolari e o zone in disuso (Milano ne è piena!), spesso abbandonate che noi riportiamo a nuova luce, con l’allestimento di un market dal sapore europeo con annesse tante attività per grandi e piccini (come lettura di poesia, giochi vintage, improvvisazioni teatrali, jam session).

Com‘è nata l’idea? L’idea nasce dalla nostra passione per i mercatini, ne volevamo uno fatto su misura e a nostra immagine e somiglianza, dove tutti avrebbero potuto partecipare senza problemi e sarebbero voluti ritornare. Con gli anni abbiamo creato una rete di contatti non indifferente, grazie ad articoli ed interviste fatte per il nostro blog online www.popcornblogazine.com; abbiamo pensato quindi di creare una sinergia tra online e offline, portando le nostre scoperte su strada, nella vita reale, trasformando una conoscenza virtuale in valore umano.

 

Cosa si può trovare al PopCorn? Designer emergenti che vogliono farsi conoscere, piccoli artigiani dalle mani d’oro, cianfrusaglie di ogni tipo, ma soprattutto tanta bella gente che condivide passioni, arte e bellezza.

 

Riqualificare un quartiere attraverso un mercatino, giochi, musica e festa, è possibile? Sì, noi ne siamo un piccolo esempio. In ogni data lavoriamo sodo e cerchiamo di fare solo passi in avanti. Amiamo quello che facciamo più di ogni altra cosa, ogni evento e ogni collaborazione nasce da una vera e propria intuizione creativa a cui segue un’attenta ricerca. Quando ripensiamo a quanta gente siamo riusciti a far arrivare in luoghi di cui nemmeno conoscevano l’esistenza, vuol dire che il progetto funziona. Amiamo Milano e di spazi belli dove poter allestire un mercatino ce ne sono infiniti, abbiamo pensato di portare un po’ di bellezza in quelli più “brutti” e sconosciuti, dando vita a giornate piacevoli e mai banali.

Quanto è importante il coinvolgimento e la partecipazione della gente del quartiere nell’iniziativa? Fondamentale. Grazie al passaparola e alle persone che escono di casa e vengono a curiosare con i loro occhi; a conoscerci di persona; a ringraziarci per la bella giornata; capisci che è bello riuscire con uno dei mestieri più antichi del mondo a soddisfare tutti.

 

Quali sono i progetti per il futuro? Ci piacerebbe ampliare il progetto e trovare dei partner seri che ci aiutassero a finanziare concretamente qualcosa di grosso e duraturo; ma è solo un’idea, per adesso ci concentriamo sulle date in programma e poi si vedrà.

 

Quando sarà la prossima data? Il 27 maggio, tutto il giorno, al Giardino delle Culture. Vi aspettiamo e speriamo che anche tutti voi entriate a far parte della famiglia PopCorn.

 

E noi non possiamo far altro che augurare a questi ragazzi un grande in bocca al lupo e sostenere tutte queste iniziative che rendono le nostre città italiane dei luoghi più accoglienti ed umani.

Pop Corn Market 5        

Daniel Piazza
Author