Tag

moda

Browsing

Ogni anno, trovare il costume giusto da sfoggiare e ottenere un’abbronzatura uniforme è sempre un po’ difficile. Pezzi scoloriti o ormai troppo piccoli, alcuni troppo grandi o altri con un filo di troppo, non preoccupatevi, sono solo scelte sbagliate.

Difetti a parte, è giusto che veniate a conoscenza di Surania, una linea di costumi vasta e coloratissima che potete creare e modellare a vostra scelta, in base alla forma del vostro corpo.

Surania vuole offrire ai suoi clienti un’esperienza unica: disegnare i propri costumi scegliendo la forma, il modello e gli accessori da aggiungere. Come ogni altra scelta, anche quella del costume deve essere fatta nel migliore dei modi per sentirsi sempre a proprio agio,
mettere in rilievo le forme e perché no, nascondere le piccole imperfezioni. “Ogni persona ha il proprio stile e ognuno è diverso dall’altro” ecco perché Surania permette di scegliere sia alle ragazze che ai ragazzi, il colore e la giusta misura per ogni pezzo del costume.

Un handmade al 100% per donne, uomini e bambini con la qualità garantita di un brand diventato punto di riferimento nell’industria tessile. Stampe floreali tropicali, figure geometriche o un’unica tinta, tanti modi per creare un costume autentico ideato da voi, per ottenere modelli totalmente innovativi. In aggiunta a questi modelli, tutte queste caratteristiche divertenti sono disponibili per uomo, donna e bambino selezionate in base al genere e all’età.
Indossare il costume che si desidera, sperando nel buon tempo e tanto relax per questa stagione tanto attesa.
Ovunque si vada, un costume Surania sarà la hit del momento.

Sei pronto per creare il tuo costume personalizzato?
Prova Surania per combattere il caldo più torrido, la moda è sempre alla portata di un click.

http://www.surania.com/it/

Avete mai provato quella leggerezza indossando un nuovo capo?
Sentire sulla vostra pelle ancora una volta quella piacevole sensazione, è semplice con Prime design.

Per fortuna esistono negozi che permettono di sfoggiare capi lavorati con tessuti di qualità rigorosamente made in Italy, sia per provenienza che per assemblaggio, uno di questi è Prime design. Come spiega il fondatore Matteo Proietti, “sono fiero di valorizzare il made in Italy al 100%” .

Prime design non è solo un negozio di abbigliamento, è un “pezzo di storia”. Tutto ha inizio a Roma il 25 novembre 2015 da un’ idea di Matteo Proietti con il disegno di una t-shirt che raffigurava un disegno di Marilyn Monroe mentre si scattava un “selfie “, da questo momento Matteo dà l’avvio al suo percorso per dare libero sfogo alla creatività.

Prime design vende abbigliamento per uomo e per donna con uno stile che è difficile incasellare: un po’ minimale, un po’ casual.
Un brand Unisex grazie allo sviluppo delle taglie per donna e per uomo, che permette di indossare tutti i capi eccetto i body e costumi sviluppati solo per la donna.

Concept elaborato prendendo in considerazione gli elementi base che si utilizzano fin da piccoli, ovvero forme geometriche e colori. Per la produzione di un concept originale, presente su ogni prodotto, Matteo utilizza due rettangoli laterali allineati ed uno centrale più lungo che poi viene adattato a seconda di ogni capo.

Questi capi, inoltre, hanno una varietà cromatica non troppo vasta, infatti si punta molto sull’uso dei colori e delle fantasie, dai colori più basic a quelli più osè. Sempre con tonalità intermedie.

Per non tralasciare il fantastico packaging composto da una scatola di cartone plastificata nera opaca con i manici tessuti per il trasporto, il cartellino è composto da un sigillo di plastica dura e una card di plastica con il logo prime.

La collezione sarà disponibile per la primavera/estate 2018, siate pazienti!

Provate PRIME DESIGN perché “chiunque tu scelga di essere, indossa i vestiti giusti ” .

Founder: Matteo Proietti   Info: 3401263097

Instagram: https://www.instagram.com/_prime_design_/

Facebook: https://www.facebook.com/primedesignofficial/

Milano, una città che negli ultimi dieci anni è diventata sempre più internazionale, specialmente nel modo di vivere la metropoli. E questo soprattutto grazie alla passione e alle idee dei giovani, che si fanno promotori di iniziative dal sapore d’Europa. Tra questi Samantha e Alessandro, genitori del PopCorn market, un progetto nato due anni fa che ha già raggiunto grandi risultati grazie all’autenticità della idea e alla passione dei suoi fondatori.

In questa intervista ci raccontano che cos’è il PopCorn e come stanno riuscendo a trasformare il loro sogno in realtà.

 

Se doveste descrivere il PopCorn in poche parole? Un progetto di riqualificazione di quartieri popolari e o zone in disuso (Milano ne è piena!), spesso abbandonate che noi riportiamo a nuova luce, con l’allestimento di un market dal sapore europeo con annesse tante attività per grandi e piccini (come lettura di poesia, giochi vintage, improvvisazioni teatrali, jam session).

Com‘è nata l’idea? L’idea nasce dalla nostra passione per i mercatini, ne volevamo uno fatto su misura e a nostra immagine e somiglianza, dove tutti avrebbero potuto partecipare senza problemi e sarebbero voluti ritornare. Con gli anni abbiamo creato una rete di contatti non indifferente, grazie ad articoli ed interviste fatte per il nostro blog online www.popcornblogazine.com; abbiamo pensato quindi di creare una sinergia tra online e offline, portando le nostre scoperte su strada, nella vita reale, trasformando una conoscenza virtuale in valore umano.

 

Cosa si può trovare al PopCorn? Designer emergenti che vogliono farsi conoscere, piccoli artigiani dalle mani d’oro, cianfrusaglie di ogni tipo, ma soprattutto tanta bella gente che condivide passioni, arte e bellezza.

 

Riqualificare un quartiere attraverso un mercatino, giochi, musica e festa, è possibile? Sì, noi ne siamo un piccolo esempio. In ogni data lavoriamo sodo e cerchiamo di fare solo passi in avanti. Amiamo quello che facciamo più di ogni altra cosa, ogni evento e ogni collaborazione nasce da una vera e propria intuizione creativa a cui segue un’attenta ricerca. Quando ripensiamo a quanta gente siamo riusciti a far arrivare in luoghi di cui nemmeno conoscevano l’esistenza, vuol dire che il progetto funziona. Amiamo Milano e di spazi belli dove poter allestire un mercatino ce ne sono infiniti, abbiamo pensato di portare un po’ di bellezza in quelli più “brutti” e sconosciuti, dando vita a giornate piacevoli e mai banali.

Quanto è importante il coinvolgimento e la partecipazione della gente del quartiere nell’iniziativa? Fondamentale. Grazie al passaparola e alle persone che escono di casa e vengono a curiosare con i loro occhi; a conoscerci di persona; a ringraziarci per la bella giornata; capisci che è bello riuscire con uno dei mestieri più antichi del mondo a soddisfare tutti.

 

Quali sono i progetti per il futuro? Ci piacerebbe ampliare il progetto e trovare dei partner seri che ci aiutassero a finanziare concretamente qualcosa di grosso e duraturo; ma è solo un’idea, per adesso ci concentriamo sulle date in programma e poi si vedrà.

 

Quando sarà la prossima data? Il 27 maggio, tutto il giorno, al Giardino delle Culture. Vi aspettiamo e speriamo che anche tutti voi entriate a far parte della famiglia PopCorn.

 

E noi non possiamo far altro che augurare a questi ragazzi un grande in bocca al lupo e sostenere tutte queste iniziative che rendono le nostre città italiane dei luoghi più accoglienti ed umani.

Pop Corn Market 5