Tag

trend

Browsing

Milano, una città che negli ultimi dieci anni è diventata sempre più internazionale, specialmente nel modo di vivere la metropoli. E questo soprattutto grazie alla passione e alle idee dei giovani, che si fanno promotori di iniziative dal sapore d’Europa. Tra questi Samantha e Alessandro, genitori del PopCorn market, un progetto nato due anni fa che ha già raggiunto grandi risultati grazie all’autenticità della idea e alla passione dei suoi fondatori.

In questa intervista ci raccontano che cos’è il PopCorn e come stanno riuscendo a trasformare il loro sogno in realtà.

 

Se doveste descrivere il PopCorn in poche parole? Un progetto di riqualificazione di quartieri popolari e o zone in disuso (Milano ne è piena!), spesso abbandonate che noi riportiamo a nuova luce, con l’allestimento di un market dal sapore europeo con annesse tante attività per grandi e piccini (come lettura di poesia, giochi vintage, improvvisazioni teatrali, jam session).

Com‘è nata l’idea? L’idea nasce dalla nostra passione per i mercatini, ne volevamo uno fatto su misura e a nostra immagine e somiglianza, dove tutti avrebbero potuto partecipare senza problemi e sarebbero voluti ritornare. Con gli anni abbiamo creato una rete di contatti non indifferente, grazie ad articoli ed interviste fatte per il nostro blog online www.popcornblogazine.com; abbiamo pensato quindi di creare una sinergia tra online e offline, portando le nostre scoperte su strada, nella vita reale, trasformando una conoscenza virtuale in valore umano.

 

Cosa si può trovare al PopCorn? Designer emergenti che vogliono farsi conoscere, piccoli artigiani dalle mani d’oro, cianfrusaglie di ogni tipo, ma soprattutto tanta bella gente che condivide passioni, arte e bellezza.

 

Riqualificare un quartiere attraverso un mercatino, giochi, musica e festa, è possibile? Sì, noi ne siamo un piccolo esempio. In ogni data lavoriamo sodo e cerchiamo di fare solo passi in avanti. Amiamo quello che facciamo più di ogni altra cosa, ogni evento e ogni collaborazione nasce da una vera e propria intuizione creativa a cui segue un’attenta ricerca. Quando ripensiamo a quanta gente siamo riusciti a far arrivare in luoghi di cui nemmeno conoscevano l’esistenza, vuol dire che il progetto funziona. Amiamo Milano e di spazi belli dove poter allestire un mercatino ce ne sono infiniti, abbiamo pensato di portare un po’ di bellezza in quelli più “brutti” e sconosciuti, dando vita a giornate piacevoli e mai banali.

Quanto è importante il coinvolgimento e la partecipazione della gente del quartiere nell’iniziativa? Fondamentale. Grazie al passaparola e alle persone che escono di casa e vengono a curiosare con i loro occhi; a conoscerci di persona; a ringraziarci per la bella giornata; capisci che è bello riuscire con uno dei mestieri più antichi del mondo a soddisfare tutti.

 

Quali sono i progetti per il futuro? Ci piacerebbe ampliare il progetto e trovare dei partner seri che ci aiutassero a finanziare concretamente qualcosa di grosso e duraturo; ma è solo un’idea, per adesso ci concentriamo sulle date in programma e poi si vedrà.

 

Quando sarà la prossima data? Il 27 maggio, tutto il giorno, al Giardino delle Culture. Vi aspettiamo e speriamo che anche tutti voi entriate a far parte della famiglia PopCorn.

 

E noi non possiamo far altro che augurare a questi ragazzi un grande in bocca al lupo e sostenere tutte queste iniziative che rendono le nostre città italiane dei luoghi più accoglienti ed umani.

Pop Corn Market 5        

Finalmente il tanto atteso momento è arrivato, la capsule collection Fall16 del momento firmata Gigi Hadid per Tommy Hilfiger è stata svelata. Una capsule giovane e fresca dallo stile fortemente Navy con felpe e t-shirt a righe classiche orizzontali, simboli navali e cappotti invernali con dettagli oro.

La collezione TommyXGigi è stata presentata in anteprima al Breand&Butter di Berlino e successivamente in passerella per la prima volta durante la settimana della moda di New York, dove il brand ha lanciato una nuova visione per quanto riguarda l’abbigliamento femminile.

La bellissima modella statunitense già ambasciatrice mondiale del brand dal 2015, ha dimostrato oltre alle sue abilità in passerella di essere una designer a tutto tondo, impressionando positivamente gli esperti del settore.

L’intera collezione è disponibile nei negozi Tommy Hilfiger e in selezionati negozi wholesale di tutto il mondo a partire dal 10 settembre 2016.

 

fw16-gigi-look-09-k1ih-835x437ilsole24ore-web

1471275758-fw16-gigi-look-02

tommyxgigi5-glamour-16aug16-tommyxgigi-b_1

th_fw16_gigi_look_04tommyxgigi-7-227275

loffit-zalando-nos-trae-tommy-x-gigi-lo-ultimo-de-tommy-hilfiger-y-gigi-hadid-12

 

marta russo
Web director/Image consultant

4800304040_2_2_1

 

It is a season’s present of designers from early 90’s: the Bucket bag. This kind of bag is usually pulled out from the cylinder every two decades. Everyone had almost one aunt who strolled fiercely across the streets with her bucket bag in that period!

In my childhood’s memories, it was a very large and heavy bag usually made by cow leather with golden metallic details. The bucket bags of new century has been re-invented starting from material: plastic fabrics, neoprene, scuba, suede and various eco-leathers.

The bucket has been resized, too. Small or medium bag only. The details are also the tools fashion artists use to break with the past and the current collections remind all 2016 spring’s season trends: chains, studs, tassels.

The colours start from the pastel palette to the fluo ones. In the same way animalier or reptile patterns are mixed with the more classical ones as dots, squares or stripes.

We have selected for you, the most trendy Zara‘s models for this season.

 

8534104124_2_7_1

8534104124_1_1_1

4305304105_2_1_1

4005104105_1_1_1

4202104090_2_10_1

4360104040_2_1_1

8017967_6

4204104023_1_1_1

973d30c6824afecc7b41439c267ca95d

 

Zara.com