Pier Silvio Berlusconi si racconta a Chi: Non sono salutista

Pier Silvio Berlusconi, il figlio di Silvio Berlusconi e Carla Elvira Dall’Oglio, ha deciso di svelare un aspetto inedito di sé stesso attraverso una sincera lettera inviata a Repubblica. In questa lettera, Pier Silvio si racconta con sincerità e schiettezza, rivelando particolari sorprendenti della sua personalità e del suo stile di vita.

Il suo fisico atletico è stato notato da tutti, ma Pier Silvio sottolinea di non essere ossessionato dall’apparenza. Egli spiega: “Non sono ‘in fissa’ con il fisico”. Tuttavia, rivela una profonda dipendenza dalla fatica fisica, una passione che affonda le radici nell’agonismo fin da quando era bambino. L’esercizio fisico per lui rappresenta un’esperienza liberatoria, un nutrimento fondamentale che lo accompagna sin da giovane.

La sua routine di allenamento riflette la sua inclinazione per l’autenticità. Ammette di praticare jogging senza l’ausilio di contapassi o contacalorie, abbracciando uno stile di vita “vecchio stile”. L’amore per la natura lo spinge anche a utilizzare la bicicletta, ma sottolinea che la sua scelta è quella di una bicicletta non elettrica, in linea con la sua filosofia di fatica genuina.

Pier Silvio Berlusconi condivide un lato intimo e profondo di sé attraverso le sue passioni. Parla dell’esperienza quasi spirituale che vive quando fa Stand Up Paddle (Sup) sperando di incrociare delfini o quando si dedica alla corsa in Corsica, tra mare, pineta e deserto. Queste attività gli regalano una sensazione di libertà che va al di là del semplice esercizio fisico.

Nonostante il suo impegno per la salute fisica, Pier Silvio ammette di non vivere una vita ascetica. Rompe con il concetto di essere un “ipersalutista”, rivelando di godersi un buon sigaro mentre pratica sport e anticipando il piacere di indulgere in cibo prelibato, vino rosso, cioccolato e noccioline.

Nella lettera emergono anche tratti del suo carattere. Si descrive come riservato, ma non timido. Rivela che ovunque vada, è propenso a fare amicizia con chiunque. I suoi figli scherzosamente lo provocano: “Adesso papà attacca bottone e parla per un’ora”. La sua inclinazione a stringere relazioni significative emerge anche nel suo approccio alla vita sociale. Preferisce spesso gli incontri con i genitori dei compagni di scuola dei suoi figli agli appuntamenti mondani, dimostrando un’attrazione autentica per il contatto con le persone comuni.

See Also

Infine, con orgoglio afferma: “Sono figlio di mio padre”, sottolineando la sua affinità con l’atteggiamento caloroso e aperto che ha ereditato da suo padre Silvio Berlusconi.

In conclusione, la lettera di Pier Silvio Berlusconi offre uno sguardo privilegiato alla sua vita, mettendo in luce la sua dedizione alla fatica fisica, la sua autenticità, la passione per le esperienze profonde e la connessione con le persone. Un’autorivelazione che getta una nuova luce su un individuo spesso osservato dalla distanza della fama.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top