Now Reading
“Vivienne Westwood” collezione Autunno/inverno 2014-15

“Vivienne Westwood” collezione Autunno/inverno 2014-15

Negli anni settanta Londra iniziava a scoprire la cultura punk rock, che si presentava con i nomi di Ramones, Clash e Sex Pistols. Nella moda invece il nome era Vivienne Westwood.

Nasce nel 1941 in un piccolo villaggio del Derbyshire in Inghilterra. A 17 anni vive a Londra dove nel 1971 apre il negozio Let it rock insieme al compagno e musicista Malcom McLaren, diventato luogo di ritrovo per i componenti della band Sex Pistols. Negli anni l’attività, cambia spesso nome: nel 1972 viene ribattezzata con Too Fast to live, Too Young to Die. Nel 1974 l’insegna diventa Sex, in seguito Seditionaires e infine World’s End, fino a diventare nel 1976 la botique nella quale si riforniva la famosa band di Sid Vicious.

Vivienne Westwood, emblema della trasgressione con il suo estro artistico, è senz’altro la stilista che più di chiunque altro ha scandalizzato il mondo, il suo negozio e stato il centro della scena del mondo punk, ed è riuscita ad avvicinarsi al rapporto che esiste tra moda e musica.

Nella collezione Autunno/inverno 2014-15 Vivienne si ispira a Jude Law, creando una collezione di bellezze artificiali intrappolate tra passato e futuro, dentro robot e fuori uomini.

Al trucco Michele Magnani: “dice di aver voluto ricreare qualcosa di artificiale attraverso un riflesso sulla pelle che fosse luminoso e sintetico, per niente naturale, ma allo stesso tempo reale.” Mentre ai capelli Mark Hampton: “Ha voluto creare look identici per ciascun modello, come se fossero stati creati in serie. ll risultato è un capello dall’effetto laccato, con la riga netta e il ciuffo laterale. “Un perfetto e fascinoso androide”.

 

1

2

3

4

5

See Also

6

7

8

 

Photos by vogue.it e grazia.it

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top