Now Reading
Come mettere il profumo: consigli per farlo durare più a lungo

Come mettere il profumo: consigli per farlo durare più a lungo

Mariagrazia Fontana

Far durare il profumo più a lungo del solito: a tutti piacerebbe, ma in pochi ci riescono. Trascorsa qualche ora dalla vaporizzazione infatti l’odore che tanto ci ha colpito svanisce letteralmente nel nulla.  

E allora? Beh, allora c’è chi si rassegna placidamente agli eventi e chi si porta dietro una boccetta della sua essenza preferita per spruzzarsela nuovamente addosso e ravvivare la magia.  

E se tutto potesse essere più semplice? E se esistessero dei trucchetti per scegliere una fragranza che non evapori tanto facilmente? Vediamo cosa bisogna sapere a tal riguardo, e lo facciamo grazie agli esperti di profumi dell’e-commerce Douglas.it . 

Perché i profumi svaniscono presto? 

Sono tante le ragioni che determinano la maggiore o la minore persistenza dei profumi sulla pelle. Una di queste è proprio la pelle. 

Il pH della cute gioca in tal senso un ruolo decisivo anche perché, in funzione di questo parametro, la fragranza che abbiamo scelto di indossare può avere aroma ed intensità diverse rispetto a quanto ci è sembrato di intuire annusando la boccetta o il cartoncino di prova.  

Ma non è soltanto un discorso genetico ad influenzare la percezione e la persistenza dei profumi spruzzati sulla pelle. Dobbiamo tenere conto infatti anche dalla zona in cui si è deciso di indossare il prodotto, della quantità che ci si versa addosso oppure ancora della temperatura esistente nell’ambiente di riferimento. 

Insomma: di parametri da valutare prima di poter restare avvolti in una piacevole nuvola aromatica h 24 ce ne sono molti: ecco perché profumarsi è un’arte… 

profumo

La fragranza giusta 

Avete mai notato che alcuni profumi, a parità di condizioni, persistono sulla pelle più di altri? Beh, molto dipende dagli ingredienti che compongono la fragranza

Di solito i prodotti contraddistinti da aromi agrumati o floreali sono evanescenti, poco durevoli. Se avete l’esigenza di emanare un ottimo odore per un’intera giornata perciò fareste meglio a scegliere dei cosmetici contraddistinti da forti note speziate e legnose.  

Tra l’altro cercate di non commettere un errore molto comune, ossia quello di confondere l’eau de toilette con l’eau de parfum oppure ancora con il profumo vero e proprio. 

Ciascuno di questi prodotti serve infatti a profumare la pelle ma la persistenza, in virtù della diversa concentrazione di sostanze alcoliche ed oli essenziali prevista dalle rispettive formulazioni, varia sensibilmente. Sappiate perciò che i tre articoli or ora citati sono stati elencati in una scala di durevolezza che va dall’elemento più labile al più persistente. 

Un errore comune 

Uno dei gesti più comuni quando si utilizza il profumo è quello di spruzzarlo sui polsi e poi di strofinare questa parte del corpo sul collo o altrove. Si tratta di un grande errore enormemente diffuso. Così agendo infatti le molecole più labili del profumo si spezzano evaporando ancor prima rispetto a quanto accadrebbe normalmente.  

I trucchetti 

See Also

Perché la persistenza del profumo sulla pelle aumenti dovreste, se il tessuto ed il colore ve lo consentono, spruzzare innanzitutto il prodotto sui vestiti. 

Ovviamente poi bisognerebbe vaporizzare la fragranza soltanto sulla pelle fresca di doccia e comunque ben idratata.  

Per rendere più durevole un’essenza poi dovreste utilizzare dei saponi o delle creme detergenti che abbiano lo stesso aroma del vostro profumo preferito. Se la nota predominante è il sandalo scegliete perciò un sapone ed una lozione che odorino di sandalo.  

Spruzzate inoltre il prodotto solo sulle zone del corpo che tendono a riscaldarsi con maggiore facilità

Una di queste potrebbe essere la testa che raggiungerete per vaporizzazione diretta o, al fine di non seccare i capelli, spruzzando la fragranza sulla spazzola che utilizzate abitualmente. Sì anche alla zona appena dietro le orecchie ed ai lobi, alla schiena, all’incavo dei gomiti e persino alle ginocchia ed all’ombelico. In queste parti del corpo la cute è tendenzialmente più sottile e le vene pulsano a fior di pelle. Il calore prodotto dal loro movimento o dallo sfregamento dei vestiti, aiuta la fragranza a disperdere nell’aria le molecole più profumate.  

Perché la magia abbia luogo però ricordatevi di tenere sempre questi cosmetici lontani da fonti di calore, in ambienti secchie ed asciutti o in cui non si verifichino sbalzi di umidità. Per ogni eventualità poi portatevi dietro sempre una boccettina di formato ridotto del vostro profumo preferito: una rinfrescatina ogni tanto non potrà che fare bene!  

Ecco infine un ultimo consiglio che, a ben vedere, poco e niente ha a che fare con la persistenza del prodotto sulla pelle ma che in questo contesto non può che tornare utile: spruzzate sul corpo la fragranza prima di indossare vestiti e gioielli. In questo modo eviterete di macchiare gli uni e di opacizzare gli altri.  

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

All rights reserved - © copyright -Just Fashion Magazine. P.IVA 01309820775

 

Scroll To Top