Now Reading
Made in Italy… garanzia di qualità

Made in Italy… garanzia di qualità

Negli ultimi anni, una delle parole più ricorrenti è proprio made in Italy. Recentemente il discorso sul made in Italy ha assunto le forme di un lamento causato dal fatto che  diversi marchi italiani del lusso, e non solo quelli nella moda, sono stati acquistati da compagnie straniere, come Louis Vuitton. Eppure, invece di francesizzare i marchi italiani recentemente acquisiti, le compagnie francesi tendono a preservare e sottolineare l’italianità nelle sue molteplici manifestazioni, che per loro è un prezioso bene simbolico. Il made in Italy, specialmente per gli stranieri, è un concetto che è stato spesso associato a significati che incontrano il desiderio per un gusto raffinato e di autenticità, e confermano l’idea profondamente radicata nell’immaginario degli stranieri dell’Italia come la terra della bellezza.

È interessante notare che il 2011 è stato anche l’ anno in cui la megabrand Prada ha lanciato il progetto con la sua collezione chiamata Made in…, fatta di abiti e accessori realizzati in varie parti del mondo. Le collezioni erano la dimostrazione di alto artigianato locale come il caso per esempio dei vestiti made in India che portavano i ricami Chikan tipici del luogo e della sua antica tradizione; oppure un kilt made in Scotland, o un maglione di Alpaca del Perù. Il prodotto in questione portava una etichetta tipica con Prada Milano e sotto, invece di made in Italy, si vedeva volta per volta made in India eccetera a seconda della provenienza dell’articolo. Un progetto importante quello di Prada, ed è quello che ci dice come le marche italiane del lusso, mantengono l’importanza della tradizione dell’artigianato italiano di qualità che ancora oggi si può identificare con le geografie locali come quella famosa del vetro veneziano oppure il velluto da tappezzeria fatto a mano di Genova e ancora tanti altri esempi.

Una sfida mondiale per la moda italiana
Il giro d’affari mondiale della moda italiana, stimato in 218 miliardi di euro, nel 2015 è cresciuto del 3 per cento: un risultato superiore rispetto a quelli del triennio 2011-2013 e penalizzato dalla svalutazione della maggior parte delle monete mondiali rispetto all’euro, circostanza che ha reso i prodotti esportati dall’Europa più costosi per i compratori stranieri. L’andamento della moda globale, infatti, è influenzato da quello della moneta europea perché Francia, Italia e Spagna da sole rappresentano il 60 per cento della filiera della moda mondiale, l’ Italia nello specifico il 27%.

Nel 2015 il comparto degli accessori in pelle ha fatto segnare la crescita maggiore (+4 per cento) e si è confermato il principale per valore assoluto, con un fatturato totale di 61 miliardi di euro. L’abbigliamento è cresciuto del 2 %(55 miliardi di euro di fatturato), come quello di gioielleria e oreficeria (50 miliardi di euro), mentre la cosmesi e la profumeria hanno fatto segnare un progresso dell’1 per cento e un fatturato di 44 miliardi di euro.

Europa ed Italia da urlo

 Il primo mercato mondiale è stato quello dell’Europa, cresciuto del 2 per cento a 74 miliardi di euro di fatturato nonostante la crisi economica. Questa è stata compensata dal travel retail, lo shopping dei turisti esteri in visita alle città europee, che ha rappresentato il 50-60 per cento degli acquisti totali dell’area. Secondo posto per il continente americano (70 miliardi, +5 per cento) e terzo per l’area Asia-Pacifico (46 miliardi, +5 per cento), mentre l’unico mercato con fatturato negativo nel 2015 è stato il Giappone (17 miliardi, -10 per cento). Anche questo, però, sarebbe cresciuto del 14 per cento a cambi costanti, ossia se non ci fosse stata una forte svalutazione dello yen.

Dati Mediobanca, Forbes e NY Times

 

See Also
Elodie e Andrea Iannone

dolce-gabbana-a-napoli

sofia-loren-noti-vidactiva

Models present creations for fashion house Prada during the women Spring / Summer 2016 Milan's Fashion Week on September 24, 2015 in Milan. AFP PHOTO / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Prada Fashion Show, Ready to Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top