Now Reading
Marianna Bonavolontà: una mente creativa e sognatrice

Marianna Bonavolontà: una mente creativa e sognatrice

Marianna Bonavolontà è una donna creativa, sognatrice, bohémienne curiosa e ricercatrice di eccellenze. In poche parole è il cappellaio matto di Alice nel Paese delle Meraviglie delle situazioni.

SOLO CHI SOGNA PUÒ VOLARE

Marianna Bonavolontà è sempre stata diversa dalla massa, un pò stravagante, esageratamente sensibile, fantasiosa, ironica anche nelle situazioni più tragiche, out of box insomma.

Proprio per questi diversi aspetti si sentiva diversa dagli altri arrivando addirittura a credere di avere problemi quando in realtà era semplicemente se stessa, una mente creativa che cercava di venire alla luce prima o poi.

Quando ci si ritrova in queste circostanze alla fine ci metti tempo a trovare la propria dimensione e capire che non bisogna per forza omologarsi, ma esprimere se stessi.

Marianna Bonavolontà ha diverse passioni che spaziano dal pianoforte, che suona sin da piccola, alla scrittura. A periodi dipinge o crea mosaici con mattonelle rotte ispirandosi al famosissimo pittore Gaudì. Ama il cinema, la storia, i documentari, l’esoterismo e lo studio di simbologie antiche. Ma soprattutto ama la moda.

Sogno la mia vita e la creo man mano, del resto qualcuno diceva che siamo fatti della stessa sostanza dei sogni.

  • Dove nasce la tua passione per la scrittura?  

A due anni ‘’leggevo’’ tenendo i libri di favola sottosopra, fingevo di leggere e inventavo. Nasce dalle favole e dai racconti mitologici che mi raccontava mia madre da piccola, quando hai tanta fantasia la devi esprimere. Da piccolissima scrivevo poesie e a 8 avevo già scritto il primo libro di incantesimi. Sono nata un po’ strana ecco.  

  • Com’è stata la tua esperienza ai Mondiali Chan Wu 2005 a Budapest?  

Esperienza bellissima! Ho due ricordi indelebili: la bandiera dell’Italia che ho avuto l’onore di portare durante la sfilata iniziale di apertura dei mondiali e le facce arrabbiate dei monaci Shaolin per le divise della nazionale che avevo ritoccato e ristretto per renderle più fashion. A parte gli scherzi, è stata un’emozione fortissima, la complicità, la sfida, la tensione, la paura, la gioia, il vero spirito sportivo.  

  • Che rapporto hai con gli animali?

Sono nata con un cane che mi faceva da guardia alla culla. Amo tutti gli animali, nessuno escluso e spesso faccio qualche salvataggio qua e là. Senza di loro non potrei vivere.  

Non ho una città preferita. Quando parto ho la smania di arrivare, quando riparto ho la smania di tornare a casa. La mia città preferita è il viaggio più che la meta… te l’ho detto che sono strana. 

Abbiamo chiesto a Marianna il suo viaggio preferito ed è stato a Capodanno!

Safari in Africa e Capodanno in un bosco con gli sciamani a -30 gradi in Lapponia. 

Il suo stile personale è creativo. Glamour con tocchi bohemienne. 

See Also

  • Outfit preferito?

Dipende dall’occasione d’uso, altrimenti che consulente d’immagine sarei? L’importante è rimanere eleganti, mai fuori luogo. Mi sento a mio agio quando ho il punto vita segnato, che sia un Little black dress o bootcut e blazer con camicia biancai tacchi non li nomino, quelli oramai sono la mia naturale estensione del piede. 

  • Cosa non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna? E nella borsa?

Il sorriso e la dignità. Aggiungiamo anche un tubino nero e un capospalla importante.  Mentre nella borsa: gloss, specchietto e cipria… e una pietra dura, le moqui stone degli sciamani o un’ametista, mi danno senso di forza e protezione. 

  • Consiglio di bellezza?

Svegliarsi ogni mattina e dirsi allo specchio ‘’mi amo, sono bella’’ e iniziare così la giornata. E poi curarsi sempre, soprattutto per se stesse, non importa chi abbiamo accanto, diamo il meglio e prendiamoci cura di noi. Non c’è cosa più bella di una persona felice che si prende cura di se stessa, nei limiti chiaramente, il narcisismo poi è un altro discorso. 

Il tatuaggio più significativo per Marianna è quello che ha inciso su braccio

I miei tatuaggi hanno tutti un significato profondo per me, tra i più importanti forse è la frase che ho sul braccio: ‘’Le dissero non sarai in grado di sopportare l’uragano’’- e lei rispose : io sono l’uragano’’! L’ho fatto in un periodo in cui sono stata molto male fisicamente e questo tattoo è il promemoria per ricordarmi che ogni cosa che ci succede nella vita, noi abbiamo il potere di superarla. 

  • Com’è nata l’idea di fondare “Chic Advisor”?

Chic Advisor è nato in uno dei tanti viaggi, giravo e mi chiedevo ‘’possibile che non ci sia una guida che indica i luoghi migliori, l’artigiano famoso o che indirizzi negli acquisti di qualità?’’. E subito dopo ho depositato il marchio. Se una cosa non c’è, creala! 

  • Cosa ci possiamo trovare?

Possiamo trovare le eccellenze, italiane al momento ma un giorno anche estere. L’arte pura, la storia di persone che danno valore vero al nostro territorio. Perché l’arte è racchiusa nell’anima dei luoghi e l’anima dei luoghi sono le persone. 

Il link per seguire su Instagram Marianna è il seguente: www.instagram.com/la_chic_bohemian/

What's Your Reaction?
Excited
2
Happy
1
In Love
3
Not Sure
0
Silly
1
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

All rights reserved - © copyright -Just Fashion Magazine. P.IVA 01309820775

 

Scroll To Top