Now Reading
New york fashion week

New york fashion week

In televisione, nelle riviste di moda, su internet, siamo quotidianamente invasi da immagini di red carpet, eventi di gala e feste dalla location e catering a sette stelle e abiti da sogno degni di tutto questo. Mah in quanti effettivamente si trovano a vivere situazioni simili? E’ vero che a ognuno di noi può capitare una prima a teatro, una cena di gala, un evento degno di red carpet, ma ciò a cui siamo tutti i giorni di fronte è la quotidianità, la strada che ci porta al lavoro, l’ufficio, la palestra.

Ed è proprio al daytime, alla ruotine, alla vita quotidiana che si rivolgono le sfilate della New York Fashion Week. Non abiti scultura da sogno, non drappeggi, tulle e “impalcature”, ma tessuti tecnici e semplici, dal cotone al jersey, che si modellano in giacche, tubini e pantaloni, dall’estrema vestibilità e comodità.

Linee morbide e sinuose per Zac Posen che perfettamente seguono il corpo femminile, offrendo un total look day time fresco, leggero, pulito con una particolare attenzione agli anni ’80 nella forma trapezoidale delle borse e nei cappellini a cloche. L’abito dalla gonna che si apre a campana è il capo principale della collezione, abbinato a shirt a maniche corte dalla larga ampiezza che perfettamente si adagiano morbide su queste. I colori sono quelli della primavera: mint, orange e contrasti balck & white in fantasie ottiche.

La collezione Red Valentino si basa su una favola, una storia d’amore tra una moderna Cenerentola ancora in età adolescenziale che s’innamora di uno scapolo marinaio; il loro amore è talmente passionale che decidono di sposarsi a Las Vegas. Lei ha ancora gli abiti di una bambina, tra camicette con il colletto, gonne a ruota e t-shirt, ma il mix and match di fantasie a righe e polka dots, miscelato con borchie e intarsi in pelle, ci proietta all’età adolescenziale, già pronta per i primi amori e le prime passioni. Passioni che si riscoprono nei disegni a cuori uniti alle ancore stampati sulle magliette, nuova trasposizione dei diari segreti.

M Missoni ci accompagna in un viaggio nel profondo Messico, dove le opere artistiche di Frida Khalo prendono vita in abiti in schiffon, bluse e tute dai pantaloni a palazzo. I fiori, le scimmie stilizzate, i rami degli alberi e gli scheletri, ossessione dell’artista che l’ha sentito frantumarsi in gran parte del suo corpo in età adolescenziale, si alternano alle righe e le fantasie tipiche della cultura messicana. I colori sono quelli del caldo, del sole e della natura tropicale: dal rosso, arancio allo chartreuse e cobalto del mare.

Max Azria, padre della nota Herve Leger ci propone una collezione in perfetto stile BCBG, dai colori chiari e tenui del bianco, cipria e crema. Le forme sono morbide, ampie, in bluse senza maniche che si adagiano perfettamente in pantaloni bermuda dall’ampia gamba. Non mancano nemmeno abiti da sera in chiffon dalle fantasie floreali che riprendono le opere dei quadri impressionistici di Monet.

Lacoste propone il suo stile sporty in t-shirt abbastanza lunghe da diventare abiti, canotte, leggings e trench a doppiopetto. La novità consiste in una nuova felpa in tessuto tecnico che, agganciata al pantalone, diventa parte integrante di questo conferendoci volume e movimento.

Tibi ci offre una collezione pulita, dalle linee morbide e dall’importante ampiezza in gonna e casacca. I pantaloni sono comodi, larghi, di media lunghezza, mentre le bluse in seta si adagiano sopra a questi; i colori sono quelli della terra e del mare, dall’ocra al blu cielo, passando per il grigio perla e il bianco latte.

I-tech è nuova collezione di Alexander Wang. Il tessuto tecnico la fa da padrona e si plasma in tubini midi che si adagiano perfettamente sulle forme delle modelle. I colori sono il fluo del giallo, arancio, chartreuse e sky blu. Non mancano nemmeno giochi di trasparenze in bluse e canotte che si adagiano su gonne a corolla e che accompagnano perfettamente i movimenti delle modelle.

Sfilata molto attesa per questa FW è quella di Victoria Beckam. L’ex Spice Girl propone un nuovo concept: un abbandono degli abiti sexy, attillati, provocanti per dare vita a una collezione BCBG, dalle lunghezze alla caviglia, le maglie ampie che totalmente nascondono le forme ma conferiscono un grande charm ed eleganza. Nonostante la collezione sia indirizzata alla stagione calda, i colori sono quelli autunnali del grigio, burgundy, nero senza però tralasciare il bianco e il crema.

Custo invece si dedica alle vacanze, alle mete esotiche, a un dress code estivo, leggero, che rimanda subito alla memoria delle spiagge, del mare e dell’estate. Costumi trikini e caftani sono il leitmotiv della collezione in fantasie astratte ed optical. Il multicolor domina ogni singolo capo.

 

Lacoste

lacoste 2lacoste

 

Tibi

tibi 2  Gianni Puccitibi

 

Alexander Wang

alexandra wang 2alexandra wang

See Also

 

Victoria Beckam

victoriavictoria 2

 

Custo

custo 2custo

 

Photo by: Gianni pucci e Fabio Ioana.

© Copyright – Veronica Volpi – 2014 Tutti i diritti riservati

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

All rights reserved - © copyright -Just Fashion Magazine. P.IVA 01309820775

 

Scroll To Top